Crea sito

Menù vuoto

30 Days Writing Challenge – Day 3: Quali sono I tuoi primi 3 fastidi ricorrenti?

Si, lo so: il mio concetto di costanza fa apparentemente acqua da tutte le parti. In realtà non è come sembra…. ok, lo so: di solito questa frase non suona particolarmente rassicurante. Ma giuro che è vero. E’ solo che sono costante in maniera estremamente personalizzata!

Troppe rotelle che girano nel cervello causano un ingolfamento del sistema, che già di suo è notevolmente provato, e quindi non ho continuato con la challenge… ma non mollo il colpo e con tutta la nonchalance di cui sono capace, mi appresto a rendere noto col mio solito post notturno l’argomento de terzo giorno (come se fosse un’esclusiva fotonica del mio blog…).

Comunque… hai notato come sono brava a perseverare con i post notturni? Te l’avevo detto o no che in una certa maniera sono costante pure io??? Visto????

DAY 3: QUALI SONO I TUOI PRIMI 3 FASTIDI RICORRENTI?

fastidi

Sorvolando sul fatto che la piccola rompipalle che vive nel mio cervello vorrebbe riformulare la domanda in altra maniera, ecco qua la mia lista di fastidiosi fastidi che mi fanno salire il crimine in tre secondi netti…

FASTIDIO NUMERO UNO
Io odio, odio, odio, profondamente inesorabilmente irrimediabilmente ODIO!! sentire le persone che ruminano masticano. Non ce la faccio, è più forte di me. Lo detesto. Mi sale il crimine. Mi viene voglia di spaccare la testa al malcapitato, a prescindere dalla sua identità… su questo sono estremamente equa. Non ce la faccio proprio!

FASTIDIO NUMERO DUE
Possono essere le sei di mattina, o mezzogiorno e tre quarti. Posso aver dormito 18 minuti o 11 ore. Non ha nessuna importanza: in ogni caso, per pietà, non cercare di sostenere una comunicazione decente con me appena sveglia. Rassegnati ai grugniti, non fare domande, non aspettarti risposte. Al massimo, aspettati di sentirmi fare miao al gatto. Per il resto… ti scongiuro: abbi tanta pietà per me. Tantissima!

FASTIDIO NUMERO TRE
Sai quando ho davanti una persona che si spertica in consigli, tutti in una determinata e precisa direzione, e insiste nel consigliare questa X cosa anche quando non richiesto, e la porta avanti come una crociata, e te la vuole insegnare ad ogni costo… e poi quando la stessa persona si trova nella condizione di dover applicare su di se il suggerimento sceglie SEMPRE di fare l’opposto? (No ma falla una domanda più lunga se ti scappa eh…) Ecco. A me sale il sangue al cervello! Perchè cacchio devi convincere la gente ad essere tondo se tu per primo non solo ritieni che sia una fantaminchiata volante esserlo e decidi deliberatamente di essere quadro, ma ti ostini a pretendere di incastrarti da quadro in uno spazio tondo? Gnafò

BONUS TRACK
L’irriconoscenza misto memoria corta. Che , intendiamoci: non significa che secondo me le persone debbano passare l’intera giornata a ringraziare con le lacrime agli occhi anche il postino che ti consegna la posta. Intendo dire che mi irrita in maniera quasi pericolosa l’essere perennemente irriconoscenti, o spostare i meriti di una cosa su una persona o circostanza che non c’entra niente, o non riconoscere affatto i meriti di qualcuno, o cancellare totalmente qualcosa di buono alla prima grinza pur di non doversi trovare ad affrontarla…. cose di questo tipo. Senza esibirsi in ringraziamenti megagalattici, ogni tanto un riconoscimento non è male.

 

Questa è la mia top 3 dei fastidi. Non starò qui a fare promesse sulla costanza, tanto sappiamo perfettamente tutti quanti che sarebbe aria fritta. Te li risparmio. Se ti va di condividere la tua top 3 con me e con chi passa da qui, mi fa molto piacere: puoi farlo sul blog o sui social indifferentemente. Altrimenti, semplicemente grazie per essere passato!

 

Ila

, , ,

No comments yet.

Dì la tua :)

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: